Catechismo

Non cosa pensare,
ma come pensare.

Il Catechismo Deista dell’Unione Deista Italiana si discosta dai classici catechismi religiosi in un punto fondamentale: non insegna cosa pensare, ma come pensare. L’obiettivo non è fornire un set di dogmi da accettare acriticamente, ma piuttosto fornire gli strumenti per ragionare autonomamente e criticamente su questioni filosofiche, religiose e di vita in generale.

Perché questo approccio?

I deisti italiani riconoscono che la natura umana è incline a errori di pensiero. Per questo motivo, il Catechismo si concentra sullo studio di:

L’obiettivo è quello di fornire ai deisti gli strumenti per identificare e superare questi ostacoli al pensiero critico. In questo modo, essi saranno in grado di forgiare le proprie opinioni in modo più informato e consapevole.

Cosa si trova nel Catechismo?

Il Catechismo Deista è suddiviso in diverse sezioni, che esplorano:

Ogni sezione include esempi concreti e spunti di riflessione per aiutare i deisti ad applicare i principi del pensiero critico alla propria vita.

In conclusione:

Il Catechismo Deista non è un dogma, ma una guida per il pensiero indipendente. Il suo obiettivo è quello di fornire ai deisti gli strumenti per forgiare le proprie opinioni in modo informato e consapevole, liberi da errori di pensiero e bias cognitivi.