Deismo Riformista

I Deisti Riformisti sono tutti i deisti che cercano di prendere la religione dominante della loro zona geografica e periodo storico per pulirla da tutto il dogmatismo che la contraddistingue, fino a riportarla all’originale Religione Naturale.

Il Ritorno alla Religione Naturale

Il semplice monoteismo primitivo era praticato dai primi uomini senza templi, chiese e sinagoghe, e gli uomini moderni potevano facilmente fare a meno dello sfarzo e delle cerimonie religiose. Più l’establishment religioso era elaborato ed esclusivo, più veniva attaccato dai deisti.

Una parte sostanziale della letteratura deista era dedicata alla descrizione delle pratiche nocive di tutte le religioni di tutti i tempi, e venivano enfatizzate le somiglianze tra i riti pagani e quelli cattolici romani.

Il ruolo diIl cristianesimo nella storia universale della religione divenne problematico. Per molti deisti religiosi gli insegnamenti di Gesù Cristo non erano essenzialmente nuovi ma erano, in realtà, antichi quanto la creazione, una ripubblicazione del monoteismo primitivo.

Tra molti popoli erano sorti leader religiosi – Socrate, Buddha, Maometto – e la loro missione era stata quella di ripristinare la semplice fede religiosa dei primi uomini. Alcuni scrittori, pur ammettendo la somiglianza del messaggio di Gesù con quello di altri insegnanti religiosi, tendevano a preservare la posizione unica del cristianesimo come rivelazione divina.

Era possibile credere anche nella rivelazione profetica e rimanere comunque un deista, poiché la rivelazione poteva essere considerata come un evento storico naturale consono alla definizione della bontà di Dio. I deisti più estremi, ovviamente, non potevano tollerare questo grado di intervento divino negli affari degli uomini. (fonte)

L’Inefficacia del Deismo Riformista

Il deismo riformismo non ha mai funzionato nella storia. Ogni volta che un Deista Rirformista è riuscito ad attirare l’attenzione abbastanza da avere un seguito, si è attirato l’ostilità della religione dominante ed è stato messo a tacere. Inoltre molto spesso il suo sacrificio è stato trasformato in un atto eroico dai suoi seguaci, le sue parole divinizzate, la sua vita resa mito e la sua visione una nuova religione. Il culto della personalità tende a trasformare progetti di natura deistici in nuove religioni dogmatiche. In altri casi l’opera di deisti riformisti è stata interrotta fin dall’inizio, sempre con l’imposizione.

Esempi famosi:

Gesù, dal giudaismo alla religione naturale
Michele Serveto, dal cattolicesimo alla religione naturale