Ernest Rutherford

Leahy, Michael Patrick (2007). Letter to an Atheist. Harpeth River Press. p. 55. ISBN 9780979497407.

Heilbron, J. L. (2003). “1: Cambridge and Ray Physics”. Ernest Rutherford. Oxford University Press. p. 13ISBN 9780195123784. Ne è emerso un adolescente intelligente, allegro e forte, con un buon senso dell’umorismo terreno, senza arie, un’ampia gamma di abilità manuali, nessun genio evidente, un’indifferenza per la religione e, nonostante avesse molte sorelle, una notevole timidezza con le ragazze.

Bowler, Peter J. (2012). Reconciling Science and Religion: The Debate in Early-Twentieth-Century Britain. University of Chicago Press. p. 61. ISBN 9780226068596. Ernest Rutherford sembra aver abbandonato completamente la sua educazione presbiteriana, a parte il suo codice morale. Un collega ha scritto di lui: “Conoscevo Rutherford piuttosto bene e in varie condizioni dal 1903 in poi, ma non ho mai sentito parlare di religione; né ho trovato nelle sue carte una riga di scrittura ad essa collegata”. … Dati i rapporti citati sopra, è difficile credere che Rutherford o Ford fossero profondamente religiosi in privato.