Eugène Sue

Eugène Sue (1804-1857) era un popolare romanziere francese del XIX secolo, noto soprattutto per i suoi romanzi a puntate, che ebbero un grande successo presso il pubblico. Tra le sue opere più famose ci sono “I misteri di Parigi” (“Les Mystères de Paris”) e “Il Giudeo Errante” (“Le Juif Errant”).

L’accusa di essere un Deista

In una lettera scritta da Gustave Flaubert a George Sand, datata 15 dicembre 1863, Flaubert accusa Eugène Sue di essere un “rationalist deist” (deista razionalista).

Lotta all’Antisemitismo

L’opera “Il Giudeo Errante” è stata oggetto di dibattito. Sebbene il titolo possa suggerire una tematica antisemita, è importante notare che il romanzo stesso è più complesso. “Il Giudeo Errante” utilizza il mito del “Wandering Jew” come allegoria e non intende necessariamente diffondere sentimenti antisemiti. Sue critica apertamente l’oppressione e la persecuzione degli ebrei. Eugène Sue utilizza temi e personaggi ebrei nei suoi romanzi, ma l’intento sembra più focalizzato su un’analisi sociale e critica delle ingiustizie piuttosto che su una promozione dell’antisemitismo. Tuttavia, come con molte opere di quel periodo, le rappresentazioni possono riflettere i pregiudizi comuni dell’epoca, rendendo il giudizio complesso.