Gli Atei sono Amici

L’Unione Deista Italiana ha lanciato la campagna “Gli Atei sono Amici” per promuovere un dialogo aperto e costruttivo tra persone con visioni del mondo diverse. Questa iniziativa si basa sull’idea che anche se le persone possono avere credenze diverse, possono ancora trovare punti di convergenza e lavorare insieme per promuovere valori come l’illuminismo, la razionalità e il superamento del fanatismo.

La campagna sottolinea che, nonostante le differenze, deisti e atei hanno storiche collaborazioni nel promuovere idee illuministe e nel combattere il fanatismo. Questo evidenzia il fatto che il pluralismo di opinioni è un valore importante e che non tutti arrivano allo stesso punto attraverso lo stesso percorso.

Un altro aspetto interessante che la campagna riconosce è che per alcune persone il deismo può essere una fase di transizione dal teismo all’ateismo, così come l’ateismo può essere una fase di transizione dal teismo al deismo per altri. Questo dimostra che il cammino spirituale di ognuno è unico e che il pluralismo delle credenze è un aspetto naturale dell’esperienza umana.

Infine, la campagna sottolinea l’importanza del libero arbitrio e della capacità di pensare in modo critico e costruttivo. Se Dio esiste, l’uso del libero arbitrio per evitare il dogma e per promuovere il ragionamento razionale può essere considerato un modo più autentico di onorare Dio rispetto alla mera adorazione tramite la preghiera. Questo riflette un approccio basato sulla responsabilità individuale e sull’auto-riflessione piuttosto che sull’obbedienza acritica a dogmi fissi.