Mary Astell

Mary Astell (1666-1731): Scrittrice e filosofa inglese, nota per le sue opere sulle questioni di genere e il ruolo delle donne nella società. Astell era una deista che sostenne l’uguaglianza di genere e l’importanza dell’educazione per le donne.

La visione religiosa di Astell era radicata nella sua profonda convinzione che gli individui dovessero avere una relazione personale con Dio basata sulla ragione e sulla riflessione.

Credeva che ogni persona dovesse coltivare la propria fede attraverso l’uso della ragione anziché accettare acriticamente le credenze religiose imposte dall’esterno. Questo si allinea con l’approccio deista, che sostiene che Dio possa essere conosciuto attraverso l’osservazione del mondo naturale e l’uso della ragione anziché attraverso rivelazioni o dogmi religiosi.

Astell era critica nei confronti della dottrina tradizionale del peccato originale e riteneva che gli esseri umani fossero in grado di scegliere il bene e il male grazie alla propria capacità di ragionare. Questa prospettiva riflette l’idea deista che gli individui abbiano la capacità di discernere il giusto e il sbagliato attraverso la loro ragione innata.

La sua opera “A Serious Proposal to the Ladies” conteneva elementi di critica verso le istituzioni religiose tradizionali e promuoveva una visione di Dio, chiamato “Prima Intelligenza”, come un essere ragionevole e giusto, favorevole all’uguaglianza di genere e la dignità del