Chi Siamo

Il Consiglio

Il Consiglio Direttivo è l’organo di gestione e decisione, responsabile di definire la direzione strategica, l’attività e le iniziative dell’Unione Deista Italiana, oltre a gestire gli affari interni e rappresentare l’organizzazione nei confronti di terzi. In sintesi, svolge un ruolo chiave nell’orientare e supervisionare le attività dell’organizzazione deista in Italia.


Nicolas Micheletti – Presidente
Attivista per l’ambiente, per i diritti umani e animali, laureato con lode alla Rome University of Fine Arts, ex-catechista cattolico ed ex-ateo, ha scoperto il deismo grazie agli scritti di Voltaire. Si sente più vicino alla corrente ecodeista.

Vincenzo Maria Scarano – Segretario
Avvocato e divulgatore del diritto, nel corso della sua ultradecennale attività professionale e accademica ha avuto modo di approfondire e di specializzarsi rispettivamente nei rami del diritto civile e penale, nonché nel diritto pubblico e internazionale.

Davide Tognocchi – Tesoriere
Educatore e operatore sociale, laureato a Firenze, lavora nel mondo delle cooperative. Ha scoperto il deismo durante il suo percorso di studi. Si sente più vicino alla corrente del deismo agnostico e panteistico.


Lo Staff

Roberto Auditore – Res. Comunicazione

Roberto Auditore è lo pseudonimo del Responsabile della Comunicazione dell’UDI, si tratta di un criptodeista, cioè un deista che non può rivelare pubblicamente il suo pensiero religioso.


I Lumi

I Lumi sono i Ministri di Culto dell’Unione Deista Italiana.

Antonio Saffioti – Lume di Milano

Antonio è un attivista per i diritti umani, animali e dell’ambiente, ed un libero pensatore. Si sente più vicino alle correnti dell’ecodeismo, del deismo agnostico e del panteismo. Prima persona ad aver passato l’esame per diventare Lume in Italia.

Giuseppe Stancampiano – Lume di Catania

Laureato a Catania in Filosofia e appassionato dell’antica Grecia, ha pubblicato nel 2022 il libro Socrate, un lungo percorso passato dall’arianesimo l’ha portato dal cattolicesimo al deismo. Platonico ma affascinato dal panteismo stoico.