Nicolas Micheletti

Nicolas Micheletti (Pisa, 11 luglio 1990) è un attivista per i diritti umani, animali e dell’ambiente di origine toscana. Diplomato in economia all’istituto di ragioneria di Pisa e e laureato con lode alla Rome University of Fine Arts, da sempre mostra l’interesse verso un miglioramento del pianeta.

Attivismo per i diritti umani

Nel 2010 ha iniziato il suo attivismo facendo attività di debunking, demistificando bufale, leggende urbane e teorie del complotto, in special modo su scienza, economia e storia. Nel 2012 inizia a collaborare con il giornalista d’inchiesta Paolo Barnard, su temi macroeconomici, e nel gennaio 2013 fonda l’associazione divulgativa “MeMMT – Economia per la piena occupazione” organizzando dimostrazioni divulgative, in circoli, università, etc per promuovere soluzioni economiche per ottenere la piena occupazione. Nel 2014 un suo debunk attira l’attenzione del sito Bufale un Tanto al Chilo per il quale scrive come volontario alcuni articoli.

Attivismo femminista
Schermata 2017-12-10 alle 14.01.13
#HeForShe

Nel 2014 si attiva per i diritti delle donne, sposando la corrente del femminismo intersezionale, scrivendo articoli e partecipando attivamente a manifestazioni. Attualmente sta scrivendo un saggio sul femminismo.

Attivismo per i diritti animali
13174010_253495155005486_1421339682730237767_n-2

Nel 2016 dopo aver visto vari documentari, come Cowspiracy e Forks Over Knives, ha deciso di sposare la causa della Liberazione Animale. Nello stesso anno inizia fare attivismo con Anonymous for the Voiceless. Il 1° Novembre, in ricorrenza del 72° anniversario della nascita della Vegan Society ha creato il movimento Democrazia Verde, che aveva tra i suoi obiettivi proposte economiche per la piena occupazione e proposte ecologiche, tra cui il sostegno alla carne coltivata.

Attivismo politico

Su spinta degli attivisti di Democrazia Verde, Nicolas accetta nel 2019 accetta una proposta di candidatura per il Parlamento Europeo offerta Federazione dei Verdi, ma viene successivamente espulso per differenza di vedute. Così confluisce con altri attivisti nel Partito Animalista Italiano portando la tematica della carne coltivata, rifiutata dai Verdi. Attualmente ricopre la carica gratuita di consigliere.

Attivismo per la carne coltivata

Nel 2017 inizia a divulgare la Carne Coltivata e l’Agricoltura Cellulare, una branca scientifica che si occupa di realizzare prodotti animali in laboratorio, a partire da poche cellule. Questa tecnologia ad oggi è capace di realizzare carne, latte e uova coltivate con un’impatto ecologico straordinariamente inferiore.

Nel 2021 fonda l’organizzazione internazionale End The Slaughter Age con la quale lancia un’omonima iniziativa dei cittadini europei per trasferire i sussidi UE dalla produzione tradizionale di carne e derivati a quella alternativa, quindi a base vegetale e cellulare. La raccolta firme ottiene quasi un milione di firme in tutta Europa, ma non riesce a raggiungere l’obiettivo. Nel 2023 viene invitato come speaker al TEDx di Rovigo per parlare di cambiamento climatico e possibili soluzioni.


Ruolo nell’Unione Deista Italiana

Nicolas è stato il fondatore ed è l’attuale presidente dell’Unione Deista Italiana. Inizialmente l’ha creata sotto il nome di “Deismo Italia” nel 2012. Successivamente, nel 2018, ha contribuito a far diventare l’organizzazione la rappresentante italiana dell’Unione Mondiale dei Deisti (WUD).